Accordo per la formazione dei lavoratori

Di seguito l’accordo tra il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministro della Salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori, ai sensi dell’Articolo 37, comma 2, del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

Repertorio atti n 221/csr del 21 Dicembre 2011.

La Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano.

Durante la seduta del 21 Dicembre 2011

Premesse:

  • Articolo 4 del Decreto Legislativo 28 Agosto 1997, n. 281.
  • Decreto Legislativo 9 Aprile 2008, n. 81, recante “Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 Agosto 2007. n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro“. E in particolare, l’Articolo 37, comma 2, il quale dispone che la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione dei lavoratori sono definiti mediante apposito accordo in sede di Conferenza Stato-Regioni, previa consultazione delle Parti sociali.
  • Proposta di accordo indicata in oggetto. Elaborata congiuntamente dal Coordinamento tecnico salute e dal Coordinamento tecnico Istruzione, Lavoro, Innovazione e Ricerca delle Regioni. Approvata dalle rispettive Commissioni nelle sedute del 25 Giugno 2009 e del 12 Maggio 2009. Pervenuta dalla Regione Toscana, in data 8 Luglio 2009, e diramata in data 14 Luglio 2009.

Scopri qui il nostro Corso di Formazione

  • Considerato che l’argomento, iscritto all’ordine del giorno della Conferenza del 29 Ottobre 2009, è stato rinviato.
  • La nota del 16 Dicembre 2009 con la quale il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha trasmesso una nuova versione dello schema di accordo in parola, diramata in pari data. In particolare tiene conto degli approfondimenti condotti nel corso della riunione tecnica tenutasi il 2 Dicembre 2009.
  • Per il prosieguo dell’esame del provvedimento in argomento, è stata convocata una riunione tecnica per il giorno 17 Febbraio 2010. Considerando che questa viene rinviata su richiesta del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per ulteriori approfondimenti conseguenti al confronto con le Parti sociali.
  • Le note del 27 Maggio, del 7 Luglio, del 3 Dicembre 2010 e del 14 Aprile 2011. Con le quali è stata rappresentata al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali l’esigenza di acquisire le valutazioni in ordine allo schema di accordo in oggetto indicato. Al fine di poter convocare un nuovo incontro tecnico sull’argomento.

Scopri qui il nostro Corso di Formazione

  • La nota pervenuta il 28 Giugno 2011 con la quale il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha trasmesso una ulteriore versione dello schema di accordo in parola.
  • Considerato che il rappresentante della Provincia autonoma di Bolzano ha preannunciato che sarebbero state inviate osservazioni tecniche sul testo dello schema di accordo di cui trattasi. Nel corso della riunione tecnica del 14 Luglio 2011.
  • La nota del 14 Luglio 2011 con la quale Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha trasmesso una ulteriore riformulazione dello schema che interessa, sulla quale l’Ufficio di Segreteria, con nota in pari data, ha chiesto l’assenso tecnico del Coordinamento delle Regioni.
  • La nota in data 14 Luglio 2011, con la quale è stata diramata la nota della Provincia autonoma di Bolzano concernente le proposte di modifiche allo schema di accordo in parola.

Scopri qui il nostro Corso di Formazione

  • La lettera del 26 Luglio 2011, con la quale la Regione Valle d’Aosta ha chiesto il rinvio dell’esame dello schema di accordo. Così condividendo le osservazioni formulate dalla Provincia autonoma di Bolzano.
  • L’argomento, iscritto all’ordine della Conferenza del 27 Luglio 2011, è stato rinviato su richiesta delle Regioni. Conseguentemente alla richiesta di ulteriori approfondimenti.
  • Nel corso della riunione tecnica svoltasi il 20 Ottobre 2011, sono state concordate alcune modifiche dello schema di accordo in parola. In particolare un accordo tra le Amministrazioni centrali, le Regioni e le Province autonome.

Scopri qui il nostro Corso di Formazione

  • La nota del 21 Ottobre 2011 con la quale il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha inviato la definitiva versione del documento allegato A. Considerando questo parte integrante del presente accordo, relativo alla formazione dei lavoratori ai sensi dell’Articolo 37, comma 2, del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 che recepisce le modifiche concordate nel corso della predetta riunione tecnica.
  • La lettera in data 24 Ottobre 2011, con la quale tale definitiva versione è stata diramata alle Regioni e alle Province autonome.
  • Le lettere del 2 Novembre 2011 e del 4 Novembre 2011, con le quali la Provincia autonoma di Bolzano ha comunicato il proprio assenso tecnico sulla predetta versione definitiva del documento in parola. In particolare insieme alla Regione Veneto, in qualità di Coordinatrice tecnica della Commissione salute,
  • La nota del 7 Novembre 2011 pervenuta dalla Regione Toscana, Coordinatrice interregionale della Commissione Istruzione, Lavoro, Innovazione e Ricerca. In riferimento alla comunicazione dell’assenso tecnico sul testo definitivo trasmesso il 24 Ottobre 2011.

Così viene acquisito nel corso della seduta l’assenso del Governo, delle Regioni e delle Province autonome

Sancisce l’accordo tra il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministro della Salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano. In particolare sul documento, Allegato A) parte integrante del presente atto, relativo alla formazione dei lavoratori, ai sensi dell’Art. 37, comma 2, del Decreto Legislativo 9 Aprile 2008, n.81.

Scopri qui il nostro Corso di Formazione

WhatsApp chat
XFS Antincendio
Richieda Informazione
Thank You. We will contact you as soon as possible.
Intervento Urgente
Thank You. We will contact you as soon as possible.
logo
10 off
MANUTENZIONE ESTINTORI
CORSI / FORMAZIONE
IMPIANTI ANTINCENDIO
SEGNALETICA / DPI
Thank You. We will contact you as soon as possible.
MANUTENZIONE ESTINTORI
CORSI / FORMAZIONI
IMPIANTI ANTINCENDIO
SEGNALETICA / DPI
VORREI SAPERE COME EVITARE IL COSTO DELLE RICARICHE